Idee per la tua nuova cucina | Lo stile scandinavo in cucina
17058
post-template-default,single,single-post,postid-17058,single-format-standard,vcwb,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Lo stile scandinavo in cucina

Arredare la cucina in stile nordico o scandinavo

Venuto alla ribalta negli anni ’50, in Europa e in America, piace perché unisce il minimalismo alla funzionalità. Il design scandinavo rispecchia perfettamente lo stile di vita dei paesi dai quali trae origine: Norvegia, Svezia e Danimarca. Gli scandinavi amano la natura, le camminate, il contatto all’aria aperta, caratteristiche che si riflettono in questo stile. Pareti bianche, mobili moderni e pavimenti in legno guidati da un animo minimalista.

Le tonalità chiare sono utilizzate non solo per una questione di design estetico, ma anche per motivi funzionali. In paesi dove la luce naturale è molto rara, ed il sole è presente per poche ore al giorno, l’uso del colore bianco permette di dare un aspetto più luminoso all’ambiente. Se ami i paesi nordici o sei attratto dall’ordine e dal minimalismo che caratterizza il loro stile, ecco di seguito alcune idee dalle quali trarre ispirazione per arredare la tua cucina

I colori

Sarà il bianco il colore dominante nella tua cucina. In tutte le sue sfumature e tonalità. Ciò non significa che dovrai creare un ambiente monotono e noioso. Gli accenni di colore sono sempre concessi. A partire dalle pareti. Potrai optare per delle mura completamente bianche oppure è possibile aggiungere un po’ di brio inserendo un paraschizzi con fantasie geometriche o in legno.

Anche il pavimento può uscire dalle tonalità del bianco, inserendo un parquet in legno chiaro con venature a vista o delle piastrelle dei toni del grigio.

La cucina

Le cucine scandinave sono lineari e semplici in un perfetto equilibrio tra volumi. A dominare le superfici è sempre il bianco. Non mancano però i colori. Nero, grigio, verde e tonalità pastello sono perfette se destinate alle ante della cucina, aggiungendo un maggior impatto visivo all’ambiente. Le cucine nordiche hanno una particolare attenzione ai dettagli. Nulla è lasciato al caso. Gli elementi funzionali come il lavello, la rubinetteria o il piano cottura sono scelti con cura rispettando il design minimalista. Molto diffuso è l’uso del piano a induzione.

Un’altra caratteristica di questo stile è l’uso di numerose mensole rigorosamente in legno affisse vicino al piano cottura, spesso sostituiscono completamente i pensili superiori o si alternano con essi. Oggetti di tutti i giorni come tazze, contenitori e taglieri sono esposti creando un’atmosfera intima e familiare.

Quando parliamo di cucina non possiamo trascurare il tavolo da pranzo. Dalle linee semplici è per antonomasia in legno, dal pino alla Betulla oppure tinto di bianco. Oltre alla classica versione rettangolare, è molto diffuso il tavolo rotondo, ideale soprattutto se si ha poco spazio.

Come decorare una tavola in stile nordico?

Via tutto ciò che è ricco di ricami e fronzoli. Niente tovaglie troppo elaborate. È preferibile usare una tovaglietta singola per ciascuno commensale lasciando visibile le venature del tavolo sottostante. Una tovaglia bianca è consentita durante un evento importante. Anche i piatti, le ciotole ed i vassoi sono un richiamo alla semplicità. Piatti bianchi e semplici dalle finiture leggermente ondulate. Inoltre in una perfetta tavola in stile nordico non possono mancare i fiori. Piccole piantine, recisi oppure artificiali sono sempre presenti nelle tavole del Nord Europa.

L’illuminazione in cucina è un must nel design nordico. Come vi abbiamo accennato in precedenza la luce naturale è spesso assente durante tutto l’arco della giornata, ecco quindi la necessità di godere di un’ottima illuminazione artificiale. Tra le scelte più in voga la luce a sospensione dal design geometrico oppure i faretti a parete.

La cura dei dettagli

Ciò che contribuisce a rendere un ambiente in perfetto stile scandinavo sono i dettagli. Vasi e piante da interno disposte negli angoli della cucina o sopra le mensole, cassette in legno riverniciate, candele profumate. Resta però il principio “less is more”, pochi accessori ma curati.