Idee per la tua nuova cucina | Errori da non commettere quando si sceglie la cucina
16888
post-template-default,single,single-post,postid-16888,single-format-standard,vcwb,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Errori da non commettere quando si sceglie la cucina

I classici errori quando scegli una cucina

Hai comprato casa nuova? Oppure stai rinnovando casa e devi dire addio alla tua storica cucina? Ecco di seguito una semplice guida sugli errori da non fare quando si sceglie una cucina. Acquistare una cucina è una scelta che richiede tempo ed attenzione. Si tratta di un acquisto che comporta un forte impegno economico e al contempo deve perdurare nel tempo. Siamo spesso convinti di avere tutto sotto controllo ma alla fine finiamo per commettere errori che con maggior attenzione avremmo potuto evitare. Perché scegliere una cucina è molto più di sceglierne lo stile ed il design.

1. AVERE FRETTA NELLA SCELTA DELLA CUCINA

C’è un proverbio che dice: “la fretta è una cattiva consigliera” ed è proprio così. Devi arrivare preparato all’appuntamento con l’arredatore, ben deciso su cosa desideri acquistare. Questa fase richiede tempo, studio ed una ricerca approfondita di informazioni. Risolvi tutti i tuoi dubbi e valuta con attenzione ogni singolo dettaglio.

2. FARSI CONDIZIONARE DAGLI ALTRI

I consigli sono sempre ben accetti ma non è detto che ciò che per la tua famiglia o per i tuoi amici sia indispensabile in cucina lo sia anche per te. Ascolta, argomenta, capta i consigli più importanti ma ricordati che l’ultima parola spetta sempre a te. A loro non convince la tua scelta di una cucina moderna e minimal? Non importa! La cucina è il tuo luogo, è la tua stanza.

altezza

3. ELETTRODOMESTICI: OCCHIO AL RISPARMIO

Risparmiare, se possibile, piace a tutti. Ma spesso il risparmio è uno specchietto per le allodole. Pensiamo agli elettrodomestici: il frigorifero, il forno, la lavastoviglie, sono strumenti dall’uso quotidiano. Sceglierli esclusivamente in base al prezzo è una scelta non ottimale. Probabilmente ti ritroverai a ripararli più volte nel tempo ed il risparmio iniziale andrà a sfumare tutto nel costo delle riparazioni.

4. NON SFRUTTARE AL MEGLIO GLI SPAZI

Quando parliamo di progettazione parliamo sempre di misure e dimensioni. Lasciare degli spazi vuoti, non sfruttare al meglio le altezze e non tenere conto delle giuste profondità sono errori ai quali non si può porre rimedio. Un minimo errore può compromettere la funzionalità della tua cucina. Pensiamo ad una cucina con superfici di lavoro troppo basse e quindi richiede di cucinare ricurvi. Oppure alla mancanza di pensili sufficienti per riporre parte della spesa alimentare.

5. PROGETTARE MALE I PUNTI LUCE

L’illuminazione in cucina è essenziale. Non potrai godere sempre e solo della luce naturale perché la sera e nei mesi invernali sarà davvero poca. Cucinare in penombra non è l’ideale. Ti stupiremo nel dirti che l’illuminazione non è solo posizionare un lampadario al centro della stanza, bensì creare un insieme di punti luce che permettano di rendere funzionale la tua area di lavoro.

6. SCEGLIERE COLORI SBAGLIATI

I colori sono un’arma importante nell’arredo. Determinano la percezione di un ambiente ed influiscono nell’atmosfera. Hanno la potenzialità di rendere un ambiente accogliente o dispersivo oppure ancora troppo carico. La cucina è un luogo vitale, vivace ma non cadere nell’errore di scegliere dei colori troppo accesi o protagonisti di una moda momentanea, perché potresti pentirtene e, a lungo andare, stancarti.

7. SBAGLIARE LA DISPOSIZIONE DEGLI ELEMENTI

L’errore più comune che però potrebbe renderti la vita in cucina impossibile: Un ambiente scomodo e non funzionale. L’isola troppo distante dal piano cottura, il lavabo attaccato ai fornelli, il frigorifero dal lato opposto della stanza. L’unico modo per non cadere in questi errori è evitare il “fai da te” e farsi consigliare da un esperto.